Back to Top

Diritto all'indennità di maternità svizzera

Romeo Bertone, Patronato ACLI San Gallo

Fino al 19° secolo, la maternità e la famiglia in Svizzera sono considerate rischi naturali che non necessitano di alcuna protezione e tutela da parte del welfare. Ma la situazione cambia alla fine della Prima Guerra mondiale: l’assicurazione maternità e gli assegni familiari diventano oggetto di discussioni politiche, in quanto ci si rende conto che la nascita, la cura e l’educazione dei figli sono il presupposto necessario affinché una società possa sopravvivere per diverse generazioni.

Nello specifico, attualmente hanno diritto all’indennità di maternità le donne che al momento della nascita del bambino:

• esercitano un’attività lucrativa dipendente;

• esercitano un’attività lucrativa indipendente;

• collaborano nell’azienda appartenente al coniuge o alla famiglia e ricevono un salario;

• hanno un contratto di lavoro valido, ma il cui diritto alla continuazione del versamento del salario o al versamento di indennità giornaliere è terminato;

• sono disoccupate e ricevono un’indennità giornaliera dall’assicurazione contro la disoccupazione;

• per malattia, infortunio o invalidità, sono incapaci al lavoro e percepiscono dunque un’indennità giornaliera da parte di un’assicurazione sociale o privata.

In merito agli ultimi due casi, va chiarito che in caso di un concorso di prestazioni di altre assicurazioni sociali con l'indennità di maternità, quest'ultima ha la priorità se al momento del parto sussiste un diritto ad un’indennità giornaliera derivante da assicurazione invalidità, assicurazione contro la disoccupazione o contro gli infortuni. La neo mamma riceverà quindi l'indennità di maternità e non quella di un'altra assicurazione sociale, che corrisponde almeno all'indennità versata fino a quel momento.

Il diritto all’indennità di maternità nasce se la donna è assicurata obbligatoriamente all’AVS durante i 9 mesi immediatamente precedenti la nascita del bambino e durante questo periodo ha esercitato un’attività lucrativa per almeno cinque mesi.

L’indennità di maternità inizia il giorno del parto e termina dopo otto settimane o al più tardi dopo 14 settimane o 98 giorni. Se, durante questo periodo, la madre riprende l’attività lucrativa a tempo pieno o parziale oppure decede, il diritto all’indennità si estingue prima. In caso di degenza ospedaliera prolungata del neonato, la madre può chiedere che l’indennità sia versata soltanto a partire dal giorno in cui il figlio è accolto a casa.

L’indennità di maternità è versata come indennità giornaliera ed ammonta all’80 % del reddito medio da attività lucrativa percepito prima del parto, ma al massimo a 196 franchi al giorno. L’indennità giornaliera massima è versata a chi consegue un salario mensile di 7.350 franchi (7.350 franchi x 0,8 / 30 giorni = 196 franchi al giorno) o, nel caso di una lavoratrice indipendente, un reddito annuo di 88.200 franchi (88.200 franchi x 0,8 / 360 giorni = 196 franchi al giorno).

Il diritto all’indennità di maternità può esser fatto valere presso la cassa di compensazione AVS competente dai seguenti soggetti:

• la madre, attraverso il datore di lavoro, se esercita un’attività lucrativa dipendente, oppure rivolgendosi direttamente alla cassa di compensazione AVS se esercita un’attività lucrativa indipendente, è disoccupata o incapace al lavoro;

• il datore di lavoro, se la madre non esercita il suo diritto attraverso il datore di lavoro e quest’ultimo versa un salario durante il periodo in cui esiste il diritto all’indennità giornaliera;

• i familiari, se la madre non adempie ai suoi obblighi di mantenimento o di assistenza.

Il diritto all’indennità di maternità può essere esercitato fino a 5 anni dopo le 14 settimane del congedo di maternità; al termine di questo periodo, tale diritto si estingue.

L’indennità di maternità versata direttamente alla donna in sostituzione del salario è considerata come reddito, da cui vengono dedotti i contributi AVS/AI e IPG, oltre che il contributo all’assicurazione contro la disoccupazione (AD). Per quanto riguarda invece l'assicurazione contro gli infortuni, la donna ne resta comunque assicurata, pur essendo esonerata dal pagamento dei premi corrispondenti.

Tutte le indennità di maternità provengono da un fondo che viene alimentato dai lavoratori, sulla base di una trattenuta fatto sul salario, conosciuta come IPG, vale a dire Indennità di perdita di guadagno dovuta a servizio militare o, appunto, maternità. L'aliquota di contribuzione equivale allo 0,5 %, di cui 0,25 % versato dal lavoratore con trattenuta sulla busta paga e 0,25 % dal datore di lavoro.

Seppur la gravidanza rappresenti un lieto evento per i genitori, negli ultimi anni si è verificata in Svizzera la tendenza a rimanere incinta ad un'età meno giovane rispetto agli anni successivi al dopoguerra. Infatti, secondo le cifre dell'Ufficio federale di statistica relative al 2016, l'età media per la maternità in Svizzera è salita a 30,9 anni, al secondo posto dopo le italiane.

Per quanto riguarda il tasso di natalità le svizzere, secondo statistiche europee danno alla luce 1,5 figli nel corso della propria vita. Solo Francia e Irlanda, che sfiorano i due bambini per madre, vanno vicine a raggiungere la quota di 2,1, ossia quella necessaria nei Paesi industrializzati per mantenere costante la popolazione senza l'influsso degli stranieri.

ABOUT THE AUTHOR
0 Comment(s) to the "Diritto all'indennità di maternità svizzera"
  • Archivio
  • Primo piano
  • Interviste

Archivio

   
Berna, 12.06.2018 - Il barometro della transizione rileva le...
Wednesday, July 11, 2018 - 13:55
Gentili signori, Ho lavorato alcuni anni in Svizzera poi, pe...
Wednesday, July 11, 2018 - 13:54
Lo indicano le previsioni del servizio di confronto online c...
Wednesday, July 11, 2018 - 13:53
l 1° agosto 2018 entrano in vigore la revisione del regolame...
Wednesday, July 11, 2018 - 13:51
Nelle grandi città i giovani adulti sono la fascia di età ne...
Monday, June 18, 2018 - 18:51
di Alberto Costa   Dopo i saluti introduttivi del presidente...
Tuesday, February 13, 2018 - 19:27

User login