Back to Top

Edifici generano quasi un quinto del plusvalore in Svizzera

Immobiliare

(ats) La costruzione, l'amministrazione e la manutenzione di edifici generano il 18% della produzione economica della Svizzera, secondo quanto rivela uno studio dell'Associazione svizzera dei proprietari fondiari (HEV) e degli uffici federali delle abitazioni (UFAB) e dello sviluppo territoriale (ARE).

Nel 2011 l'economia immobiliare contava 530'000 posti di lavoro a tempo pieno, ha creato un valore aggiunto lordo di 99 miliardi di franchi ed è stata all'origine di introiti fiscali di oltre 12 miliardi. Si tratta quindi di un ramo economico rilevante, è stato affermato oggi in una conferenza stampa a Zurigo.

Nessun altro ramo raggiunge un tale peso, ha dichiarato il coautore dello studio Heinz Rütter. I settori più grandi, come l'amministrazione pubblica e il commercio all'ingrosso, generano ciascuno solo circa il 10% della produzione economica. Con quote di rispettivamente il 14 e il 10% il settore immobiliare è importante anche in qualità di datore di lavoro e contribuente.

Per determinare il peso del ramo gli autori della ricerca hanno sommato tutte le attività e i valori aggiunti legati agli edifici. Ne fanno parte ad esempio anche affitti, attività degli uffici comunali della costruzione e produzione di cemento.

Gli affitti (valore locativo compreso) e l'intera industria della costruzione (produzione inclusa) costituiscono l'85% della creazione di valore aggiunto del ramo. L'amministrazione e la gestione degli stabili - il settore immobiliare vero e proprio - insieme alla pulizia e manutenzione degli edifici rappresentano il 12%.

Lo studio non mette però in evidenza solo la grandezza del neo-definito ramo economico, ma ne evidenzia anche i punti deboli. La creazione di valore oraria è ad esempio inferiore alla media svizzera, e la produttività della forza lavoro è quasi del 20% più bassa rispetto alla totalità dei settori.

Stando allo studio la produttività è minore soprattutto per il personale di pulizia, i portinai e gli operai, ma anche per architetti e ingegneri. Sopra la media si situano invece i dipendenti dell'amministrazione pubblica, le società immobiliari e le banche.

La HEV ha lanciato lo studio perché, ha spiegato il suo presidente Hans Egloff, finora non esisteva una rappresentazione completa dell'economia immobiliare. "Ma solo disponendo di fatti si possono adottare buone decisioni politiche", ha sostenuto.

In questo contesto Egloff ha messo in guardia da troppi interventi nel settore: "reazioni eccessive possono frenare gli investimenti", ha affermato in riferimento a vari progetti della Confederazione e dei Cantoni, come la limitazione dei prelievi anticipati di fondi del secondo pilastro per l'acquisto o la costruzione di una propria abitazione.

ABOUT THE AUTHOR
0 Comment(s) to the "Edifici generano quasi un quinto del plusvalore in Svizzera"
  • Archivio
  • Primo piano
  • Interviste

Archivio

   
 (ats) Un credito di 11,5 miliardi di franchi. È la somma ch...
Wednesday, October 11, 2017 - 14:00
Il premio dell'assicurazione malattia di base aumenterà in m...
Wednesday, October 11, 2017 - 13:59
Da mercoledì 27 settembre sono in funzione davanti ad otto s...
Wednesday, October 11, 2017 - 13:57
Il secondo appuntamento dei lunedì del Corriere ha ospitato...
Wednesday, October 11, 2017 - 09:51
Il tema della gravidanza e della maternità rappresenta norma...
Monday, September 25, 2017 - 11:30
Per far fronte alla carenza di specialisti, i cantoni di Bas...
Monday, September 25, 2017 - 11:28

User login