Back to Top

Formazione, la Commissione del Consiglio Nazionale fa pressione sui Cantoni

Lingue straniere nella scuola elementare

(ats) La Confederazione attenderà le decisioni della Conferenza dei direttori cantonali della pubblica educazione (CDPE) in merito all'insegnamento delle lingue straniere nella scuola elementare: la prossima riunione della CDPE è prevista il 31 ottobre a Basilea. Lo ha annunciato alla stampa il presidente della Commissione della scienza, dell'educazione e della cultura del Consiglio nazionale (CSEC-N) Matthias Aebischer (PS/BE), precisando che non sono esclusi passi a livello parlamentare qualora dall'incontro di fine ottobre dovesse uscire un nulla di fatto.

"Non vogliamo sottrarre ai cantoni il loro potere in materia di lingue e insegnamento" - ha detto Aebischer, ricordando che essi si dovrebbero tuttavia attenere al compromesso raggiunto nel quadro della CDPE. L'intesa prevede l'insegnamento di una seconda lingua nazionale sufficientemente presto, in modo da poter disporre di solide basi alla fine della scuola dell'obbligo. "Speriamo che il 31 ottobre la CDPE agisca in maniera concreta".

Il socialista, che si è detto "personalmente scandalizzato dal fatto che alcuni cantoni abbiano deciso di non rispettare il compromesso", ha rammentato che Berna dispone - attraverso la legge sulle lingue - di uno strumento per poter intervenire nel dibattito.

Il tema - ha aggiunto - è stato discusso animatamente in seno alla commissione per due giorni: "a confronto vi sono due livelli", quello pedagogico che verte sull'opportunità o meno di insegnare così preso lingue straniere ai bambini, e quello politico, che concerne più la cultura e il rispetto reciproco tra le diverse realtà linguistiche del paese.

"Un'iniziativa parlamentare è pronta ma abbiamo deciso di aggiornare il voto perché siamo in un momento troppo delicato": il tema verrà approfondito a margine della sessione invernale delle Camere sulla base di quanto deciso dalla CDPE.

La polemica sulle lingue è sorta dopo che Turgovia e Nidvaldo si sono detti favorevoli alla soppressione dell'insegnamento del francese alla scuola elementare e non si sopirà tanto presto, visto che altri cantoni, come Sciaffusa, Lucerna o i Grigioni sembrano andare nella stessa direzione.

L'apprendimento di due lingue straniere, di cui una nazionale, fa parte dei punti fondamentali del concordato HarmoS, entrato in vigore nel 2009. Un bilancio in merito verrà stilato nel 2015.

"Non possiamo attendere" l'anno prossimo, ha affermato Jean-François Steiert (PS/FR), uno dei membri della commissione: "più si rimanda e più sarà difficile trovare una soluzione". Il friburghese è l'autore, assieme alla collega Kathy Riklin (PPD/ZH), dell'iniziativa parlamentare che vuole rendere obbligatorio il concordato.

Questo testo - ha sottolineato Steiert - eviterebbe al Consiglio federale di avere tutta la responsabilità e avrebbe il vantaggio di accelerare la procedura. Il governo ha il diritto di intervenire nel settore della formazione qualora i cantoni non trovino un accordo, ma ha deciso di attendere l'anno prossimo.

Se i cantoni lo richiedessero, il Consiglio federale potrebbe ad esempio redigere "una dichiarazione di obbligatorietà generale del concordato Harmos sotto forma di decreto federale". La maggioranza dei partiti preferirebbe tuttavia un rafforzamento della legge sulle lingue.

ABOUT THE AUTHOR
0 Comment(s) to the "Formazione, la Commissione del Consiglio Nazionale fa pressione sui Cantoni"
  • Archivio
  • Primo piano
  • Interviste

Archivio

   
 (ats) Un credito di 11,5 miliardi di franchi. È la somma ch...
Wednesday, October 11, 2017 - 14:00
Il premio dell'assicurazione malattia di base aumenterà in m...
Wednesday, October 11, 2017 - 13:59
Da mercoledì 27 settembre sono in funzione davanti ad otto s...
Wednesday, October 11, 2017 - 13:57
Il secondo appuntamento dei lunedì del Corriere ha ospitato...
Wednesday, October 11, 2017 - 09:51
Il tema della gravidanza e della maternità rappresenta norma...
Monday, September 25, 2017 - 11:30
Per far fronte alla carenza di specialisti, i cantoni di Bas...
Monday, September 25, 2017 - 11:28

User login